The Hero’s Return

The Hero’s Return PINK FLOYD

ALBUM: THE FINAL CUT  [1983]


Testo e Traduzione

Lyrics powered by LA CORTE DEI MIRACOLI

Jesus Jesus what’s it all about
Trying to clout these little ingrates into shape
When I was their age all the lights went out
There was no time to whine and mope about

And even now part of me flies over
Dresden at angels one five
Though they’ll never fathom it behind my
Sarcasm desperate memories lie
Sweetheart sweetheart are you fast asleep, good
‘Cos that’s the only time that I can really talk to you
And there is something that I’ve locked away
A memory that is too painful
To withstand the light of day

When we came back from the war
The banners and flags hung on everyone’s door
We danced and we sang in the street and
The church bells rang

But burning in my heart
My memory smoulders on
Of the gunners dying words

on the intercom

Lyrics powered by LA CORTE DEI MIRACOLI

Tradotto da LA CORTE DEI MIRACOLI

Gesù, Gesù che significa tutto questo?
Provare a far rigare dritti questi piccoli ingrati
Quando avevo la loro età tutte le luci si spensero
Non c ‘era tempo per lamenti e musi lunghi

E ancora oggi una parte di me sorvola
Dresda a 15000 metri di altezza
Anche se non lo capiranno mai dietro il mio
Sarcasmo giacciono ricordi disperati

Tesoro, tesoro, dormi profondamente? Bene
Perché è l’unico momento in cui posso davvero parlarti
E c’è qualcosa che ho occultato via
Un ricordo troppo doloroso
Per resistere alla luce del giorno

Quando tornammo dalla guerra
Gli stendardi e le bandiere sventolavano su ogni porta
Danzavamo e cantavamo per le strade e
Le campane della chiesa suonavano

Ma bruciando nel mio cuore
La mia memoria brucia sotto la cenere
Alle parole che l’artigliere disse morendo
Al comunicatore

Tradotto da LA CORTE DEI MIRACOLI


The Hero’s Return PINK FLOYD | Testo e Traduzione | Il gruppo rock inglese che ha capovolto la concezione della musica nel mondo

spuntini freschi

IL TUO CONTRIBUTO E’ FONDAMENTALE!!!

TESTI + LETTI = I MIGLIORI