ALBUM: DREAMERS

[2007]

Sacred Land

JACK SAVORETTI


TESTO

There’s no need to be standing
Trying to look like you know what you’re doing now
Sitting down can keep you still
But everybody needs to get around
Walking down the streets, stuck in a pace
We can’t keep up so we’re walking on our own
‘Cause, if we were to stand back from the bustle
Of the city crowds we’d probably lose ourselves
Trying to get back home
So we educate yourself
Learn to live without the vision of the terrifying hell
Pulled your head up proud and free
Let yourself into
Sacred land calling me
Tell me why just thinking of you make me feel
Like I was born the day you left
They said that all this is fairy loving world
But where’s the justice in love and theft?
Walking down the street stuck in a pace
You can’t keep up so you’re walking on your own
Cause if you were to stand back from the hustle
Of the city streets you’d probably find yourself
Trying to get back home
So we educate yourself
Learn to live without the vision of the terrifying hell
Pulled your head up proud and free
Let yourself into
Sacred land calling me
We educate yourself
Learn to live without the vision of the terrifying hell
Pulled your head up proud and free
Let yourself into
Sacred land calling me
Sacred land calling me
I would have been a singer if I’d known how to sing
I would have been a painter if I knew how to paint
I would have been a dreamer but I woke up

Lyrics powered by JACK SAVORETTI ITALIAN FANPAGE

TRADUZIONE

Non serve che tu resta in piedi
Cercando di apparire consapevole di ciò che stai facendo
Stare seduto, può tenerti a freno
Ma tutti quanti abbiamo bisogno di muoverci
Camminare per le strade, restare al passo
E non riuscendoci, proseguire per conto nostro
Ma se ci tenessimo lontani dal trambusto della folla cittadina
Probabilmente ci smarriremmo
Nel tentativo di tornare a casa
Così, dobbiamo insegnare a noi stessi
Come poter vivere senza la terribile prospettiva dell’inferno
A tenere alta la testa, fieri e liberi
E lasciare che
La terra promessa chiami
Vorrei sapere perché, il solo pensarti, mi fa sentire
Come se fossi nato il giorno stesso che sei andata via
Si dice che questo, sia un mondo giusto e amorevole
Ma dov’è la giustizia nell’amore e nel furto?
Cosi, cammini per le strade, cercando di stare al passo
E non riuscendoci, prosegui per conto tuo
Perché, tenendoti lontano dal trambusto delle strade di città
Probabilmente troveresti te stesso che tenta di tornare a casa
Così, dobbiamo insegnare a noi stessi
Come poter vivere senza la terribile prospettiva dell’inferno
A tenere alta la testa, fieri e liberi
E lasciare che
La terra promessa chiami
Insegnare a noi stessi
Come poter vivere senza la terribile prospettiva dell’inferno
A tenere alta la testa, fieri e liberi
E lasciare che
La terra promessa chiami
La terra promessa chiami
Sarei potuto essere un cantante se avessi saputo cantare
Sarei potuto essere un pittore se avessi saputo dipingere
Sarei stato un sognatore… ma mi sono svegliato

Tradotto da JACK SAVORETTI ITALIAN FANPAGE

PrecedenteNot Worthy
ProssimoBetween the Minds