Con il nastro rosa LUCIO BATTISTI

ALBUM: Una giornata uggiosa  1980


Testo

Chissà, chissà chi sei chissà che sarai
Chissà che sarà di noi
Lo scopriremo solo vivendo

Chissà, chissà chi sei chissà che sarai
Chissà che sarà di noi
Lo scopriremo solo vivendo
Inseguendo una libellula in un prato
Un giorno che avevo rotto col passato
Quando già credevo di esserci riuscito
Son caduto
La causa è sciocca un volgare doppio senso
Mi ha allarmato non è come io la penso
Ma il sentimento era già un po’ troppo denso
E son restato

Chissà, chissà chi sei chissà che sarai
Chissà che sarà di noi
Lo scopriremo solo vivendo

Comunque adesso ho un po’ paura
Ora che quest’avventura
Sta diventando una storia seria
Spero tanto tu sia sincera!

Un magazzino che contiene tante casse
Alcune nere alcune gialle alcune rosse
Dovendo scegliere e studiare le mie mosse
Sono alle impasse
Mi sto accorgendo che son giunto dentro casa
Con la mia cassa ancora con il nastro rosa
E non vorrei aver sbagliato la mia spesa
O la mia sposa

Chissà, chissà chi sei chissà che sarai
Chissà che sarà di noi
Lo scopriremo solo vivendo

Comunque adesso ho un po’ paura
Ora che quest’avventura
Sta diventando una storia seria
Spero tanto tu sia sincera!

Lyrics powered by GENIUS


LUCIO BATTISTI – TESTO – THE BLACK SNACK
Lucio Battisti è stato un cantautore, compositore e polistrumentista italiano scomparso il 9 Settembre del 1998 a soli 55 anni.

E’ stato tra i più grandi, influenti e innovativi cantanti italiani di sempre, è considerato una delle massime personalità nella storia della musica leggera italiana sia come compositore e interprete della propria musica, sia come compositore per altri artisti. In tutta la sua carriera ha venduto oltre 25 milioni di dischi. La sua produzione ha impresso una svolta decisiva al pop/rock italiano: da un punto di vista strettamente musicale, Lucio Battisti ha personalizzato e innovato in ogni senso la forma della canzone tradizionale e melodica.

(WIKIPEDIA)