Missing Pieces

Missing Pieces

JACK WHITE

ALBUM: BLUNDERBUSS  2012


TESTO

I was in the shower so I could not tell my nose was bleeding
Dripped down my body to the floor right below my feet and
I looked in the mirror at my face, I thought I had a disease

And there’s a woman with her fingers in my ice box
She peeked around the corner and asked me if I’m okay
She put the ice up on my tongue and then it melted away
Alright, oak floor, soft pine bedroom door, yeah
Speak easy, make her mine if she’s bored, yeah
And there’s dry pine ceiling that is out of my reach

I woke up and my hands were gone, yeah
I looked down and my legs were long gone
I fell for her with my shoulder, but there was nobody there

I thought she left a note, just the tag of the pillow there
And then I noticed there’s a rag next to my ear
The clock was ringing, but it wasn’t nothing that I could hear

[Break]
Alright
Oh oh, oh oh, oh oh

Sometimes someone controls everything about you
And when they tell you that they just can’t live without you
They ain’t lyin’, they’ll take pieces of you
And they’ll stand above you and walk away
That’s right and take a part of you with them

Lyrics powered by GENIUS

TRADUZIONE

Ero nella doccia quindi non potevo dire che il mio naso stava sanguinando
Gocciolava sul mio corpo fino a terra proprio sotto i miei piedi e
Ho guardato la mia faccia allo specchio, ho pensato che avevo una malattia

E c’ era una donna con le dita nella mia scatola del ghiaccio
Ha sbirciato dall’angolo e mi ha chiesto se stavo bene
Ha messo il ghiaccio sulla mia lingua e poi si è sciolto
Va bene, pavimento in rovere, porta della camera in morbido pino, sì
Parla facile, la faccio mia se è annoiata, sì
E c’era un soffitto di pino secco che era fuori dalla mia portata

Mi sono svegliato e le mie mani erano andate, sì
Abbassai lo sguardo e le mie gambe erano andate
Sono caduto per lei con la mia spalla, ma non c’era nessuno lì

Ho pensato avesse lasciato un biglietto, solo l’ etichetta del cuscino c’era
E poi ho notato che c’era uno straccio di fianco al mio orecchio
L’orologio stava squillando, ma non c’era niente che potessi sentire

[Pausa]
Va bene
Oh oh, oh oh, oh oh

A volte qualcuno controlla tutto di te
E quando ti dicono che non riescono proprio a vivere senza di te
Non stanno mentendo, prenderanno parti di te
E ti passeranno sopra e cammineranno via
proprio così e portano una parte di te con loro

THE BLACK SNACK

PrecedenteLove Interruption
ProssimoTell Mama

TESTI + LETTI = I MIGLIORI

Cosmic Love

FLORENCE AND THE MACHINE

Do It Again

QUEEN OF THE STONE AGE