Il 20 febbraio 1967 nasceva a Aberdeen, Kurt Donald Cobain.

Già dai primi anni di vita dimostrò il suo talento. Amava disegnare e cantare. La zia gli regalò la sua prima chitarra con la quale imparò a suonare pezzi degli AC/DC e dei Led Zeppelin. Fu allora che cominciò a scrivere le prime canzoni.

Decise di impugnare e imparare a suonare la chitarra come i mancini perché solo pochi musicisti lo facevano. Poteva essere un chiaro segno di distinzione.

Dopo una infanzia piuttosto felice, divenne più cupo, triste e introverso quando i genitori si separarono.

Nel 1987 insieme a Krist Novoselic formarono i Nirvana, ispirato dal concetto buddhista di libertà dal dolore e dalla sofferenza del mondo esterno. Già nel 1991, a suo malgrado, venne cominciato a essere considerato come un portavoce di una intera generazione.

L’arrivo del successo planetario, il focus dei media e la dipendenza dall’eroina lo portarono a esplodere un colpo di fucile che lo uccise l’ 8 Aprile nel 1994.

Entrò così a fare parte anche lui del Club dei 27 insieme a Jim Morrison, Jimi Hendrix e Janis Joplin. Al Club si aggiunse in seguito anche Amy Winehouse.

Kurt Cobain è al 45° posto della lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone e al 73º posto dei 100 migliori chitarristi sempre secondo Rolling Stone.

Nel 2014 i Nirvana sono entrati nella Rock & Roll Hall of Fame

(FONTE WIKIPEDIA)


SCOPRI I TESTI TRADOTTI SU THE BLACK SNACK

Previous articleMisery’n
Next articleTrouble in Mind