The Boxer Simon and Garfunkel

0
 

The Boxer 

ALBUM: Bridge Over Troubled Water  1970

Genere: FOLK ROCK


Testo e Traduzione

Lyrics powered by GENIUS

[Produced by Roy Halee, Paul Simon, Art Garfunkel]

[Verse 1]
I am just a poor boy though my story’s seldom told
I have squandered my resistance for a pocketful of mumbles, such are promises
All lies and jest, still a man hears what he wants to hear
And disregards the rest, hmmmm

[Verse 2]
When I left my home and my family, I was no more than a boy
In the company of strangers
In the quiet of the railway station, runnin’ scared, laying low
Seeking out the poorer quarters, where the ragged people go
Looking for the places only they would know

[Hook]
Lie la lie, lie la lie la lie la lie
Lie la lie, lie la lie la lie la lie, la la lie la lie

[Verse 3]
Asking only workman’s wages, I come lookin’ for a job
But I get no offers
Just a come-on from the whores on 7th Avenue
I do declare, there were times when I was so lonesome
I took some comfort there

[Verse 4]
Now the years are rolling by me
They are rockin’ evenly
I am older than I once was
And younger than I’ll be; that’s not unusual
Nor is it strange
After changes upon changes
We are more or less the same
After changes we are more or less the same

[Hook]
Lie la lie, lie la lie la lie la lie
Lie la lie, lie la lie la lie la lie, la la lie la lie

[Verse 5]
And I’m laying out my winter clothes and wishing I was gone
Goin’ home
Where the New York City winters aren’t bleedin’ me, leadin’ me
Goin’ home

[Verse 6]
In the clearing stands a boxer, and a fighter by his trade
And he carries the reminders
Of every glove that laid him down or cut him
‘Til he cried out in his anger and his shame
I am leaving, I am leaving, but the fighter still remains

[Hook]
Lie la lie, lie la lie la lie la lie
Lie la lie, lie la lie la lie la lie, la la lie la lie

Lyrics powered by GENIUS

 

THE BLACK SNACK

[Prodotto da Roy Halee, Paul Simon, Art Garfunkel]

[Strofa 1]
Sono solo un poverello sebbene la mia storia venga raccontata di rado
Ho sperperato la mia resistenza per una manciata di menzogne, come sono le promesse
Tutte bugie e burle, può un uomo udire ciò che vuole udire
e ignorare il resto

[Strofa 2]
Quando ho lasciato la mia famiglia e la mia casa, non ero altro che un ragazzo
in compagnia di estranei
Nella quiete di una stazione ferroviaria, correndo impaurito, chinato
Scrutando i quartieri poveri, dove le persone malridotte vanno
per cercare posti che solo loro potrebbero conoscere

[Gancio]
Lie la lie, lie la lie la lie la lie
Lie la lie, lie la lie la lie la lie, la la lie la lie

[Strofa 3]
Chiedendo un salario da operaio, sono andato alla ricerca di lavoro
ma non ho ricevuto offerte
solo una proposta dalle prostitute della Settima Avenue
Sarò sincero, ci sono stati momenti in cui ero solo
che ho trovato conforto li

[Strofa 4]
Ora gli anni trascorrono
Stanno passando regolarmente
Sono più vecchio di quello che ero
e più giovane di quello che sarò; non è insolito
nemmeno è strano
Dopo cambiamenti su cambiamenti
Sai più o meno gli stessi
Dopo cambiamenti siamo più o meno gli stessi

[Gancio]
Lie la lie, lie la lie la lie la lie
Lie la lie, lie la lie la lie la lie, la la lie la lie

[Strofa 5]
E metto su i miei panni invernali e sperando di essere andato
Andato a casa
Dove gli inverni di New York non mi dissanguano, conducendomi
Andando a casa

[Strofa 6]
Nello stand a vista un pugile, un combattente in proprio
e porta con se i promemoria
di ogni guantone che l’ha atterrato o ferito
finché non ha pianto di rabbia e di vergogna
Me ne sto andando ma il combattente resta

[Gancio]
Lie la lie, lie la lie la lie la lie
Lie la lie, lie la lie la lie la lie, la la lie la lie

THE BLACK SNACK

 


Ti è piaciuta The Boxer

  TESTO E TRADUZIONE

SUPPORTACI CON UN LIKE


 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.