Ecco perché i Coldplay hanno scelto Viva la Vida

0

VIVA LA VIDA

Era il mese di Giugno del 2008 quando veniva pubblicato il quarto disco dei Coldplay “VIVA LA VIDA or Death and All His Friends”.

Nel 2006  a Londra cominciava la lavorazione del disco, dove (secondo quanto riportato dal quotidiano The Independent) a farla da padrona erano i conflitti all’interno del gruppo. Infatti, i rapporti tra i componenti della band erano diventati molto tesi. Fu solo grazie all’arrivo del produttore Brian Eno che la band capì che dovevano tornare a lavorare con umiltà.

Londra, Barcellona e New York queste sono le città in cui è stato registrato il disco.

Si capisce chiaramente che l’intento della band con “Viva la Vida or Death and All His Friends” era quello di prendere le distanze dai precedenti tre album, considerati come  una trilogia portata a termine. Infatti  lo stesso Chris Martin, cantautore, chitarrista, pianista e frontman,  ha dichiarato la volontà di aggiungere colore alla musica dei Coldplay, cambiando anche la struttura dei brani.

Questo album è caratterizzato da una doppia Anima, legata al continuo oscillare delle emozioni e degli stati d’animo della band, così come quelli di ogni persona, del resto.

I brani sono composti da ingredienti contrastanti come l’amore, la gioia e l’eccitazione, ma anche la malinconia che si presenta quasi come un marchio di fabbrica nelle composizione fino ad oggi.

Il disco si presenta con il quadro di Eugène Delacroix “La Libertà che guida il popolo” ma il titolo è ispirato dalla frase che Frida Kahlo ha impresso nel suo ultimo quadro otto giorni prima di morire: “VIVA LA VIDA”.

Un post condiviso da THE BLACK SNACK (@theblacksnack) in data:


La scelta quindi di dare questo nome all’album deriva proprio dalla stima e dall’interesse che Chris Martin nutre nei confronti dell’ artista.

 “Come sappiamo lei è passata attraverso tanta di quella m**da (era affetta da spina bifida, soffriva di dolori cronici e in seguito ad un incidente dovette sottoporsi a 32 interventi) eppure dopo tutto ciò ha voluto realizzare un grande quadro in cui si leggeva, appunto, Viva la Vida. Ho amato il coraggio di questo gesto. So che a molti verrà in mente la canzone di Ricky Martin, che rispetto come artista, ma vi assicuro che non c’entra nulla”.

Lo stesso Chris ha poi spiegato il doppio titolo dell’Album così:

« Ci sono due titoli diversi, così se vuoi che sia un album triste lo puoi chiamare Death and All His Friends e saltare certi brani. E se vuoi esaltarti non salti quei brani e lo chiami Viva la vida. »

 Comunque lo vogliate chiamare, questo rimane uno degli album più importanti per i Coldplay. Viva la Vida è stato il secondo singolo estratto dall’album e quello per cui nel 2009 la band si è aggiudicata  due Grammy Awards, nelle categorie “Canzone dell’anno” e “miglior interpretazione vocale di gruppo”.


TESTO E TRADUZIONE

VIVA LA VIDA di FRIDA KAHLO

[shareaholic app=”share_buttons” id=”23948228″]


Comments are closed.