14 Anni di assenza: Johnny Cash

0

14 Anni di assenza: Johnny Cash

Il 12 Settembre 2003 ci lasciava Johnny Cash “The Man in Black” come si definì lui stesso e lo spiegò in una canzone.
« Indosso il nero per i poveri e gli oppressi,
Che vivono nel lato disperato ed affamato della città,
Lo indosso per il detenuto che ha a lungo pagato per il suo crimine,
Ma è lì, perché è una vittima dei tempi. »

📸Picture taken from “Memphis Flyer” Archive and published on http://memphismagazine.com


JOHNNY CASH TESTI E TRADUZIONI


Solo pochi mesi prima venne a mancare l’amatissima compagna di vita, complice, amica e moglie June Carter.

Lui venne ricoverato per problemi legati al diabete a Nashville, Tennessee dove poi ha perso la vita qualche giorno dopo.

In quel periodo Johnny aveva registrato gli Album: American Recordings. Prodotti da Rick Rubin che lo aveva aiutato a fare risalire gli ascolti e a continuare a diffondere la sua musica, oramai diventata di ispirazione malinconica, di esperienza di vita e di riflessione.

American V: A Hundred Highways, esce postumo il 4 luglio 2006. Il disco debutta in vetta alla classifica Billboard Top 200 nella settimana del 22 luglio. Il 23 febbraio 2010, tre giorni prima di quello che sarebbe stato il 78º compleanno di Cash, viene pubblicato il secondo album postumo, intitolato American VI: Ain’t No Grave.

L’artista è ricordato nella Hollywood Walk of Fame.

Fonte:WIKIPEDIA;


Ti è piaciuto il POST?

 SUPPORTACI con un Like alla nostra pagina FACEBOOK

The Black Snack Facebook Like


SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

#theblacksnack

instagram theblacksnack


SE VUOI CONTRIBUIRE ALLA REALIZZAZIONE DEL SITO CONTATTACI


 CONDIVIDI IL POST CON I TUOI AMICI